Seleziona una pagina

È sbagliato costruire il Biodigestore nell’area del Greco di Tufo docg. È una scelta burocratica che crea a prescindere una cattiva immagine su una delle eccellenze irpine quale il Greco di Tufo docg costruita nel tempo grazie al sudore degli agricoltori e a piccoli e  grandi imprenditori che hanno investito i loro risparmi per portare questo vino sulle tavole italiane e mondiali dando lavoro a migliaia e migliaia di persone.
Diciamo no al Biodigestore no a qualsiasi tipo di strumentalizzazione.
Diciamo piuttosto di salvaguardare e di promuovere le aree delle eccellenze irpine tra cui l’area del Greco di Tufo docg, come pure del Fiano e del Taurasi docg, le cantine, i percorsi culturali dei piccoli paesi per sviluppare il turismo enogastronomico di qualità.
L’Unpli provinciale di Avellino unitamente al presidente Tony Lucido presidente regionale dell’Unpli Campania aderiscono alla manifestazione civile di protesta per dire no alla costruzione nell’area del Greco di Tufo docg e invitano la Regione Campania ad evitare l’insediamento in questa zona.
Presidente Unpli Regionale della Campania Tony Lucido e
Presidente Provinciale Unpli di Avellino Giuseppe Silvestri.